Ritorno (quasi)

flat1000x1000075f-u3
Dreaming Home by Adelidaw on Redbubble

Buonasera a tutti,
riesco finalmente a tornare sul blog dopo un’assenza prolungata e sofferta.
Purtroppo alcuni impegni improrogabili mi stanno tenendo lontana dal questo posto di scrittura e perdizione e da internet più in generale. Mi scuso per l’inaspettato silenzio e spero di farmi perdonare di tanto in tanto con un nuovo pezzo :)

Sono giorni strani, di stagioni che cambiano quotidianamente, piogge improvvise e caldo torrido mattutino che ci stringe la gola come una collana troppo stretta.
Sono giorni di dovere: dover studiare, dover correre, continuare a muoversi, scattare,
avere successo, evitare il fallimento come la peste nera.
Sono giorni stanchi che succhiano via tutta la mia vitalità, giorni trascinati che si susseguono senza sosta verso l’inevitabile traguardo: la sessione estiva. Uno è andato settimana scorsa e un altro (spero) andrà prima dell’estate. Una corsa contro il fuori corso.
Una corsa contro il tempo destinata a risolversi, ne sono sicura, in paranoie, dolori e panico da prestazione. Non è facile arrivare alla meta, non è stato facile per la triennale ed è stato particolarmente difficile per la magistrale. Perché?
Perché spesso sono anni di solitudine, anni di perdite.
Anni di destino che accade senza che nessuno possa fermarlo e lì, al centro del vortice famelico del mondo, un’universitaria con tanti sogni e qualche disillusione da parte. Gli anni accademici sono duri e forse, osservandoli da dove sono ora, sembrano ancora più difficili dei precedenti. Mia nonna diceva che “a’ cuda è a cchiù brutta da scurcià” (in calabrese: la coda è la più difficile da scorticare) e aveva ragione. Quando si parte è tutta discesa, tutti sorrisi, tutta forza di volontà ed eccitazione per la novità. Poi si continua con alti e bassi, a volte ci sono giorni fortunati, altre meno, ma si va avanti con in testa il sapore dello spumante che ci verrà regalato alla fine. Un po’ come quelle feste di capodanno troppo affollate (mi rendo conto che questo è un paragone che vale soltanto per gli asociali senza speranza come me, pazienza).
Quando ci si appropinqua al finale però tutto si fa pesante, insormontabile. La sensazione è la stessa che si prova nel livello del “Pelo dell’elefante” del videogioco per PC di Tarzan. D’accordo, è piuttosto specifica e soggettiva come immagine ma statemi dietro.
Bisogna scappare. Scappare come forsennati evitando ogni buca, ogni assalitore, ogni distrazione, ogni deviazione dal percorso. Bisogna guardare in avanti con la testa alta e gli occhi dritti, per carità, e ben aperti.
Se ci si guarda indietro… Si muore.
Se ci si lascia distrarre… Si muore.
Se si corre troppo lentamente… Si muore (schiacciati da un’orda di elefanti, nel caso specifico).
Così si presenta l’ultimo tratto di studio prima di una laurea.

Capirete bene che, visto che questa è ufficialmente la mia seconda corsa al premio, il mio cervello è ormai poltiglia informe e tenta disperatamente di fuggire attraverso i miei padiglioni auricolari.
Sono stanca, non posso negarlo. Ora che lo scrivo qui mi sento già un po’ meglio, ma non abbastanza. C’è chi si affida a Dio, c’è chi si affida agli altri, c’è chi si affida alla fortuna.
Io mi affido all’unica persona in grado di fare quel che va fatto: me stessa.
Non avete idea della quantità di litigi allo specchio però. Sono un cliente difficile.

Bene, vi lascio con rammarico ma ho bisogno di andare a riposare un po’.
Vi auguro un buon weekend di Netflix & Chill e spero di farmi sentire presto.
Buona serata,

Malachina

Annunci

25 pensieri su “Ritorno (quasi)

    1. Diciamo che io già non parto con grandi dosi di ottimismo ç_ç Ma ci proviamo e andiamo avanti, come sempre :) Grazie per il tuo commento e buona giornata cara :)

      1. Spiegami perché nei commenti del tuo blog non si legge la scrittura e dunque ho dovuto commentare su dettatura senza potere ricorreggere eventuali errori!
        Sherahpoverashera

        1. Oddio non lo so proprio O.O Mi dispiace per il disguido, sei la prima che riporta questo problema… Uhm. Non saprei proprio come risolverlo però ç_ç Tranquilla, non dubitavo che fosse un problema tecnologico quello degli errori :)

          1. Vai a impostazioni e modifica il colore della scrittura! Avrebbe potuto essere un mio problema ma ho visto che i tuoi post differenti accadeva ugualmente!

            1. Anche a me da smartphone dava lo stesso problema, da PC no ma comunque tant’è. Ho dovuto cambiare colore del tema ma ora dovrebbe essere risolto il problema. Prossimamente cambierò il tema stesso perché è da quando l’ho scelto che mi dà problemi ç_ç Grazie per il feedback!

        1. Hahaha le fissazioni della vita XD Io sono stanca causa studio ma oggi felice perché nella mia pausa gaming son riuscita a battere tre boss (ok, non quelli più forti ma comunque) di Dark Souls 2 in un giorno. Mi sono sentita dio, poi son morta di nuovo ma vabbe, chissene. Autostima + 42.

          1. Ho un gioco simile, Lords of the Fallen ma sono in alto mare…anche perchè ho poco tempo per gli svaghi (lavoro, politica, ecc…).

            1. Si, ti capisco, infatti era da un po’ che non mi concedevo qualche ora di gaming. Lords of the fallen l’ho già sentito nominare da Yotobi in uno dei suoi gameplay ma non ho ancora visto niente…

              1. Molto bello come gioco, è parecchio difficile però.
                Ho scritto molto su videogiochi e fumetti, quando hai tempo sei la benvenuta nei miei spazi… :D

                1. Lo so, avevo detto che sarei passata e non l’ho fatto. Sono una pessima persona. In questo momento sto uscendo di testa con teorie filosofiche e semiotiche della percezione quindi son completamente fusa ma ti giuro, appena ho un attimo arrivo eh. Te aspettami che arrivo T_T

                  1. No figurati, ho tanti impegni anch’io carissima. Non crucciarti, sicuramente sei una persona bellissima.
                    Dai, ci aggiorniamo! :D
                    Se faccio un salto a Bologna becchiamoci ;)

                    1. Abito a Firenze, in treno non ci vuole tanto.
                      Ci conto, collega blogger e di gaming. A presto!

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...