Periodi di assenza.

Buongiorno a tutti e scusate per il lungo periodo di assenza da questo blog.
Le vacanze, come tutti saprete, son vacanze e dunque non ho avuto molto tempo da
dedicare alla nobile arte della scrittura.

Il freschetto che aleggia e il cielo indeciso mi comunicano però che non ho più
scuse: pare che l’autunno mi stia puntando contro l’indice urlando “Non hai più scampo, SCRIVI!”
Dunque il minimo che io possa fare è seguire amabilmente il suo consiglio.
Dall’ultima recensione di Murakami ho letto Tokyo Blues e ho cominciato a leggere 1Q89, ora posso
affermare senza più alcun indugio o incertezza che questo meraviglioso scrittore si è guadagnato
di diritto il titolo nella mia Hall of Fame letteraria. Lo adoro.
Magari vi regalo una recensione dell’uno o dell’altro libro…

Poi dunque, che altro? Le serie tv! Come dimenticare.
E’ ricominciato il Doctor Who (*-*), presto inizierà la nuova stagione di American Horror Story,
ho visto le prime tre stagioni di Orphan Black e le ho trovate talmente belle da decidere di
ibernarmi e andare in letargo finchè non sarà uscita la quarta (naturalmente sono stata dissuasa,
ed è per questo che ora sono qui a scrivere sul blog); ho quasi finito la quarta stagione di Once Upon a Time
e presto comincerò a guardare la seconda stagione di The Strain e quella di Gotham, per non parlare di The Big Bang Theory… Insomma, un articolo o due sulle mie serie tv preferite ci scapperà sicuramente :)

Diciamo che questo post è una sorta di agenda per me stessa e per farvi un po’ sapere come va,
per il resto… Cerco di scrivere qualcosa di più di un racconto ma sono ancora in altissimo mare.
La cosa positiva è che stamattina è arrivata la mia tastiera bluetooth da Amazon dunque
il mio tablet ora sarà un’ottima postazione di scrittura, veloce e comoda.

Insomma, buon inizio di settimana a tutti, abbiate cura di voi e leggete tanto,
perdetevi nelle fantastiche storie delle serie tv, andate al cinema, giocate e sognate oltre il limite.
Ci sentiamo presto!

Gaia

Annunci

3 pensieri su “Periodi di assenza.

  1. Murakami….l’ho conosciuto con Norwegian Wood (Tokyo Blues) e ho subito acquistato altri libri. Al momento ho letto anche Dance Dance Dance e La ragazza dello Sputnik, mentre mi aspettano sulla mensola Kafka sulla spiaggia e l’elefante scomparso. Tutti bellissimi, anche se Norwegian Wood è il più bello, un capolavoro che mi ha stregato letteralmente. Io amo descrivere questo libro come un misto tra Il giovane Holden, che peraltro viene citato spesso e preso come riferimento con tutte quelle inquietudini adolescenziali, ed il cartone E’ quasi magia Johnny, ma chi scelgo? Sabrina o Tinetta? quella vivace e amorevole o quella distaccata e misteriosa?

    1. Ho fatto praticamente la stessa cosa: ho letto Dance, Dance, Dance e me ne sono innamorata. Li ho comprati tutti, piano piano li leggo e mi innamoro sempre di più!

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...